Domani parto

ritrovare me stessoDomani parto. Domani parto per tanti motivi. Principalmente per me, per ritrovare me stesso, per dimostrare a me stesso chi sono, cosa sono in grado di fare. Per trovare umanità. Ho bisogno di questo nuovo contatto umano. E finalmente, questo sarà un contatto vero, onesto, senza sotterfugi e opportunismi. Devo scrollarmi di dosso tutto il vecchio, negativo, pesante passato.

Domani parto.

Domani parto con sorriso e lacrime di chi credeva di essere uomo e si riscopre prima vecchio poi bambino. “Ehi, tu bambino, corri. Sì, corri e fai svolazzare al vento i tuoi bei correrecapelli ricci, corri a perdifiato. Vai, vai! Corri. Corri e urla con tutti i tuoi polmoni. Corri, corri. Vai! Dai che hai ancora fiato. Ancora! E ancora e ancora. Bravo, così. Sì. Bravo. Piangi. Piangi, urla e corri. Piangi di gioia e di tutto quello che vuoi. Hai tutto il mondo davanti a te. Allarga i tuoi bei occhi verdi. Lavora di gambe. Bravo. Corri. Corri e libera il tuo corpo, libera la tua mente. Perché libera deve essere la tua anima”

Domani parto.

E sarà un non ritorno.

Annunci

Informazioni su Leo Mignemi

farteatro.altervista.org
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Sul nostro futuro e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Mi farebbe molto piacere se volessi lasciare qui un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...