Diario acquisto scooter elettrico a Milano #13 – Ammortamento elettrico

Ho voluto fare un calcolo per capire come e quando arriverà l’ammortamento elettrico.
Ciò che segue risponde alla seguente domanda: se avessi comprato un motorino a benzina (per esempio SH – non cito la casa per non fare pubblicità gratuita – Vedi nota in fondo (*), considerando il prezzo di acquisto e la manutenzione annua, dopo quanti km (o anni) il suo costo sarebbe diventato maggiore del mio veicolo elettrico ? Dopo quanti km (o anni) salendo sul mio mezzo elettrico, non solo non inquinerò, ma viaggerò “gratis” rispetto a quello a benzina?

Ho presupposto quanto segue:
– 30 Km con 1 litro di benzina
– € 1,65 il costo al litro della benzina
– 160 Km percorsi a settimana (è la mia media) che in un anno fanno 7.680 Km
– 50 centesimi di euro di corrente per una ricarica da 100 Km
– € 200 per manutenzione annua + bollo del motorino a benzina (ho presupposto che le due assicurazioni si equivalessero e quindi si annullassero)
– € 50 per manutenzione annua del motorino elettrico (bollo gratis per 5 anni)
– € 3.330 costo motorino a benzina
– € 4.330 costo motorino elettrico

Da quanto presupposto sopra:
– € 622,40 è il costo annuo per il motorino a benzina
– € 88,40 è il costo annuo per il motorino elettrico

Quindi ogni anno con il motorino elettrico riparmio:
€ 622,40 – € 88,40 = € 534,00

In conclusione (sperando di non aver fatto casini :)) dopo circa 15.000 Km il motorino elettrico conviene, in termini di costo, rispetto a quello a benzina.

Link al file Excel

(*) Nota: il motorino a benzina considerato è un 150 cc, con prestazioni sicuramente maggiori del mio elettrico. Faccio comunque questo confronto perché se non avessi comprato il mio motorino elettrico avrei preso questo a benzina.

Annunci

Informazioni su Leo Mignemi

farteatro.altervista.org
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Scooter elettrico e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

42 risposte a Diario acquisto scooter elettrico a Milano #13 – Ammortamento elettrico

  1. albid ha detto:

    Questo senza tenere conto che la benzina aumenta in continuazione in modo ben più pesante della corrente elettrica. Complimenti per lo schema!

  2. ccrissz7 ha detto:

    Bravo Leo, la mobilità elettrica deve coniugarsi alla economicità, altrimenti resta di nicchia e consentita a pochi che se la possono permettere. Sulle auto è ancora cosi’, ma per la mobilità urbana lo scooter elettrico è già una realtà ed i tuoi conti lo dimostrano.
    Una cosa importante che deve essere tenuta in considerazione nei tuoi conti sono le batterie, che purtroppo rappresentano il costo piu’ significativo qualora dovessi cambiarle.
    Suggerirei di valutare la durata delle batterie in 5anni (credo sia un valore equilibrato per le tue batterie che sono ioni di litio) e quindi in tabella di inserire ogni 5 anni una sostituzione (sai quanto costano?).
    P.S.: Tra poco festeggio i 15.000 Km totalmente elettrici in due anni di vita!! Come vedi piu’ o meno facciamo gli stessi KM ogni anno.

  3. Anonimo ha detto:

    Ciao, oh letto tutto i tuoi post a riguardo del tuo motorino elettrico. Domani andro’ proprio da Mad Motors che e’ dietro a dove lavoro a vedere qualche scooter e cosi’ sulla carta sono interessato all’ Evò 2500 Watt perche’ costa 2900 euro che con l’incentivo arriva a 1900 euro Ora stavo anche dando una occhiata per fare qualche preventivo di assicurazione, ho provato con la mia genialloyd ma mi hanno risposto picche per cui ti chiedo se sai quali compegnie assicurano gli scooter elettrici e se è ancora vigente il fantomatico sconto del 50% Stavo anche dando una occhiata agli scooter ibridi per ovviare al problema di rimanere a piedi o cmq non poter fare piu’ di n km, che ne pensi?

    • leomignemi ha detto:

      Per l’assicurazione, purtroppo, non ho trovato agenzie che praticassero lo sconto.

      Per gli ibridi, scrivo un bel no!
      Secondo me non hanno senso. Rimanere a piedi è un falso problema. A me non è mai accaduto e anche confrontandomi sul web con tutti quelli che hanno motorini elettrici, è molto più probabile bucare una ruota che rimanere senza carica!

      Come è andata con Madmotor ?

      • Fabiano ha detto:

        Salve vi scrivo perchè sono anche io un elettrico, se provate a fare l’assicurazione con le Generali vedrete che vi farà risparmiare specialmente al nord italia.
        Io a Roma provincia, pago 250 euro annuo in confronto ad uno scooter a benzina neanche tanto potente che paga 580.
        Il venditore dove lo ho acquistato a Bologna pagava per lo stesso scooter 180.
        Io ho portato il suo tagliandino alle generali agenzia madre della zona che è Colleferro nel mio caso e dai 600 euro iniziali chiesti sono scesi a 250.
        Spero di avervi fatto cosa lieta.
        Ciao,
        Fabiano.

    • Anonimo ha detto:

      Ciao “anonimo”, per caso leggi ancora il blog e hai comprato lo scooter?

    • Leo Mignemi ha detto:

      Greetings,

      We’ve been at a very nice place recently and we loved it so much, I think it is just a fantastic place, check it out http://bit.do/dxace

      Thx, Leo Mignemi

    • Leo Mignemi ha detto:

      Hi!

      I thought you might be interested in that list of books I did for you, just take a look http://m.artem-zima.ru/w/xajl.php

      Speak to you later, Leo Mignemi

  4. gianni(turbo) ha detto:

    x assicurazione senti unipol.

  5. ciao a tutti,possiedo un elettrico da 5 anni,il produttore non si occupa più della manutenzione,sto cercando a Milano un’officina che possa assistermi,potete aiutarmi?
    Grazie

  6. gianni(turbo) ha detto:

    che marca modello?
    forse possimao darti una mano…
    conosci il forum energeticambiente? è pieno di persono con problemi analoghi e spesso riesce a risolverli grazie a scambio di info,
    (spesso ne sappiamo più noi sul forum che i venditori…)

  7. modello da carta di circolazione:
    AEC ELECTRIC SCOOTERS E909
    GRAZIE

    • gianni(turbo) ha detto:

      conosco il modello,
      ho pure il manuale in formato lettronico
      che problema ha?

      • GRAZIE, MALGRADO ABBIA CAMBIATO LE BATTERIE DA QUALCHE MESE (5) L’AUTONOMIA E’ SCESA A 15 KM,DIPENDERA DALLE SPAZZOLE?(LA MOTO HA 6 ANNI) OPPURE DA UN MONTAGGIO BATTERIE ERRATO?
        SALUTI

        • GianniTurbo ha detto:

          Allora, dipende da che batterie ti hanno montato, se ci dici ESATTAMENTE marca e modello vediamo di capire cosa ti abbiano montato, potrebbero essere batterie da antifurto o gruppi do continuità, più diffuse ma assolutamente inadatte. Possiamo aprire un post a riguardo sul forum, e vedrai che le informazioni e i consigli arriveranno. Considera poi cheil piombo con il freddo di questi giorni è ai minimi stagionali come efficienza, inoltre credo se il modello è quello del link che ho postato, abbia delle batterie particolarmente piccole, quindi a meno che i tuoi percorsi non siano veramente minimi, le scarichi ogni volta al 100% che gli accorcia la vita da morire al piombo, se il piombo viene usato al 30% della sua capacità, dura incredibilmente di più, ma ciò comporta o un autonomia del 30 % oppure un sovradimensiomento delle batterie con aumento di costi e pesi. un alternativa potrebbe essere migrare al litio, come molti hanno fatto, che comporta un investimento iniziale maggiore ma che alla lunga conviene economicamente, come pesi, e prestazioni.

          • ECCO LE BATTERIE MONTATE:
            FTN BATTERY VALVE REGULATED SEALED LEAD ACID BATTERY 12V 18AH

            • gianni(turbo) ha detto:

              dalle informazioni che ci dai le info sono poche poche..
              dice solo capacità e voltaggio, 12V 18A
              che sono al piombo a secco, lead acid
              che hanno una valvola di emergenza per cui se sovracaricate non esplodono ma fanno uscire i gas : valve reagulated
              ma fnt non so cosa intendano. temo siano sottoprodotti con pochi cilci possibili di vita
              se ti iscrivi al forum puoi aprire un post e ci saranno un sacco di persone che ti daranno una mano.

              questo ha probabilemnte un problema simile.
              http://www.energeticambiente.it/categoria-l3-es-moto-elettriche/14752113-acquisto-batterie-line.html

              questo invece sta decidendo che batterie montare a parità di dimensioni
              http://www.energeticambiente.it/categoria-l3-es-moto-elettriche/14751284-sostituzione-batterie-originali-scooter-elettrico-con-batterie-piombo-da-auto.html

              le batterie devono essere cilciche, ovvero permettere scariche profonde senza danneggiarsi, e costano circa il triplo di quelle generiche da antifurto. sono mooolto più difficili da trovarsi.
              indica anche quanto hai speso per le precedenti, potrebbe essere un buon indicatore della qualità delle batterie. considera che 4 batterie da 12V 40A circa spedite costano 400 euro…

              • CIAO GRAZIE PER LA RISPOSTA,
                NON VEDO ALTRE INFO SULLE BATTERIE,IL MIO ECO 909 HA 5 BATTERIE ED HO SPESO CIRCA 500€ DA ALTOVOLTAGGIO IN V. PIERO DELLA FRANCESCA A MILANO.
                FORSE POSSO PROVARE CON UN BUON ELETTRAUTO PER VERIFICARE DI AVERE COLLEGATO TUTTO CORRETTAMENTE
                SALUTI

                • gianni(turbo) ha detto:

                  Lascia stare gli elettrauti.
                  Prova a chiedere a lui facendogli vedere magari una foto della batteria maggiori info, possibilmente il datasheet, con le curve di scarica.
                  Il prezzo mi sembra addirittura elevato anche per delle batterie al piomo di qualità
                  con quella cifra ci compri un kit spedito a casa per l’ecojumbo che è più del doppio di capacità e c’è gente che ci ha fatto anche 12000 km.
                  Le ipotesi più probabili sono che o le hai maltrattate, scaricandole fino in fondo ogni volta oppure hai un problema al caricabatterie, o che non siano batterie adatte.
                  a quel prezzo se ti ci entrano potresti mettere queste al litio ferro fosfato che sono dichiarate 2/3000 cicli contro i circa 3/400 delle batterie al piombo. con il vantaggio del peso inferiore
                  http://www.lipotech.net/storeindustria/product_info.php?cPath=123_131&products_id=1261

  8. gianni(turbo) ha detto:

    una verifica che potresti fare è metterle in carica e poi verificare con un testeer digitale la misura esatta di ogni batterie, il coltaggio deve essere lo stesso al decimo di volt,
    fai la stessa prova a batterie scariche.
    se ce n’è una vistosamente diversa vuol dire che una sta morendo e quando si scarica e scende sotto gli 10.5 11V, non fornisce corrente ma viene viene attraversata da una corrente inversa, che la scarica fino a zero volt che è la cosa peggiore da fare per una batterie.
    Controlla inoltre che i contatti sia perfettamente puliti e privi di ossido.

Mi farebbe molto piacere se volessi lasciare qui un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...