La quiete

Cosa è la quiete?
E soprattutto, cosa vuol dire essere quiete in scena?

La danza della vita,
movimenti circolari delle braccia,
schiaffi all’aria,
gambe piegate a cercare rotondità,
bacino aperto.
I momenti intimi,
lasciarli vedere al pubblico.
Diventare spettatori,
a turno.
Scivolare nel momento dell’abbandono.
Il buio,
occhi chiusi,
per ascoltare l’altro,
gli altri.
Orecchie,
i suoni che guidano la vita.
Guardare con le orecchie,
il corpo,
che avanza nello spazio,
con le orecchie
che guidano il movimento.
Occhi aperti,
come annebbiati.

(scritti da Casinina)

Annunci

Informazioni su Leo Mignemi

farteatro.altervista.org
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Sul teatro e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Mi farebbe molto piacere se volessi lasciare qui un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...